Valutazione della performance e della qualità dell'assistenza

Il sistema di misurazione e valutazione delle performance rappresenta un importante strumento di governo del sistema sanitario a supporto dei processi di programmazione e pianificazione sanitaria a livello aziendale e regionale. Attraverso un approccio pluridimensionale, consente di quantificare efficienza ed efficacia, ma anche appropriatezza e sicurezza, per promuovere il miglioramento continuo della qualità e dell’equità delle cure.
L’importanza del confronto tra le diverse esperienze regionali e nazionali finalizzate al miglioramento delle performance, ha spinto il Veneto ad adottare due sistemi di valutazione comparativa dell’assistenza sanitaria: il “Sistema di valutazione della performance dei sistemi sanitari regionali” (progetto Bersaglio) della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa al quale il Veneto aderisce dal 2012 e il Programma Nazionale Esiti (PNE) dell’Agenza Nazionale per i Servizi Sanitari Regionali - Age.na.s.

Programma nazionale esiti
Il Programma nazionale esiti (PNE), sviluppato da Age.na.s. per conto del Ministero della Salute, è uno strumento di misurazione, analisi, valutazione e monitoraggio delle performance clinico-assistenziali delle strutture sanitarie italiane.
In tale ambito il SER ha predisposto, per le strutture ospedaliere dislocate in Veneto, il monitoraggio periodico di alcuni indicatori inseriti dal PNE nel programma di valutazione basato sulla metodologia “Treemap” e citati nella Legge di Stabilità 2016.
Si tratta di 19 indicatori di esito/processo e 2 di volume, che fanno riferimento alle seguenti aree cliniche: sistema cardiocircolatorio, sistema nervoso, apparato respiratorio, chirurgia generale, chirurgia oncologica, gravidanza e parto e apparato osteomuscolare.
I dati elaborati dal SER si riferiscono al valore grezzo di ciascun indicatore per ogni anno di osservazione a partire dal 2016, stando a quanto riportato nelle Schede di Dimissione Ospedaliera (SDO) e nella Banca dati dell’Anagrafe Tributaria.
Con i report disponibili in questa sezione  si intendono fornire tempestivamente alle Aziende elementi informativi utili per la valutazione dei processi clinici e/o degli interventi avviati in ambito organizzativo e/o per il miglioramento della qualità dei dati presenti nelle SDO. Il monitoraggio di questi indicatori vuole inoltre essere un’occasione per tenere sorvegliate le situazioni critiche che hanno richiesto attività di audit da parte del PNE, al fine di evitare ulteriori richieste future.

Sistema di valutazione della performance dei sistemi sanitari regionali (progetto Network delle Regioni)
La Regione Veneto ha aderito al progetto Network delle Regioni (progetto Bersaglio)  dal 2012, l’obiettivo è quello di condividere un sistema di valutazione del sistema sanitario, attraverso il confronto di un set di indicatori. Per sviluppare un sistema multidimensionale di valutazione della performance, il Network delle Regioni si avvale di quanto già progettato dal Laboratorio Management e Sanita (MeS) della Scuola Superiore Sant’ Anna di Pisa e implementato con successo dalla Regione Toscana, a partire dal 2004.
Il Sistema di valutazione risponde all’ obiettivo di fornire a ciascuna Regione una modalità di misurazione e rappresentazione della performance delle proprie Aziende sanitarie, a confronto con quella delle altre Regioni (benchmarking inter-regionale). Il confronto può inoltre avvenire in ottica intra-regionale, tra le Aziende di ciascuna Regione.
Le sei dimensioni della valutazione sono:
A la valutazione dello stato di salute della popolazione;
B la valutazione della capacita di perseguimento delle strategie regionali;
C la valutazione socio-sanitaria;
D la valutazione esterna;
E la valutazione interna;
F la valutazione economico-finanziaria e di efficienza operativa.
Il SER nell’ambito del “Sistema di valutazione della performance dei sistemi sanitari regionali”, calcola dal 2013 principalmente gli indicatori relativi alle Schede di Dimissione Ospedaliera (SDO), al flusso delle Cure Domiciliari, all’ Hospice e alle Schede di Morte  (dimensione A; dimensione C) e gestisce l’inserimento degli indicatori all’interno nel DWH regionale.

Ultimi documenti:

Archivio documenti

Articoli Scientifici

Relazioni Socio Sanitarie

torna all'inizio del contenuto